Tag: Mazara del Vallo

Guida di Mazara del Vallo: Info, notizie ed eventi

Guida di Mazara del ValloOrigini

Mazara del Vallo è una città della Provincia di Trapani che nasce alla foce del fiume Mazaro, le cui acque incontrano quelle del Mar Mediterraneo. La sua posizione strategica, e la sua vicinanza con l’Africa, ha reso Mazara un importante porto di scambi commerciali e una meta di conquiste. Già i Fenici costruirono la città come un emporio mercantile e la chiamarono Mazar, che vuol dire ‘rocca’. Da allora si sono alternati molti dominatori, dai Cartaginesi ai Romani, passando per i Bizantini, gli Arabi, i Normanni, gli Angioini, gli Svevi, tutti popoli che hanno lasciato un segno nella cultura di questa terra e alcuni monumenti e tradizioni ricordano questi passaggi. In particolare il centro storico è stato costruito con un impianto urbanistico simile a quello delle medine delle città arabe, per questo viene chiamato Casbah.

Cosa vedere

Passeggiando per Mazara del Vallo si possono visitare le sue Chiese, in particolare la Basilica Cattedrale costruita in epoca normanna su un’antica moschea voluta dal Conte Ruggero d’Altavilla, che la fece erigere dopo aver fatto un voto durante la battaglia contro i saraceni, l’edificio fu completamente modificato nel XVIII secolo, acquisendo tratti barocchi. Di particolare rilievo artistico e storico è anche la Porta Castello Normanno, anche questa eretta dal Conte come baluardo da cui si estendeva la cinta muraria a protezione della città, ma oggi resta solo l’ingresso. Da non perdere, poi, la bellezza architettonica del Palazzo Vescovile con la sua imponente facciata ottocentesca, e il Palazzo del Seminario del 1700 in stile neoclassico, cuore della cultura siciliana. Punto di riferimento dell’arte e delle visti guidate è sicuramente il Satiro Danzante, una statua di bronzo, probabilmente di origine greca, trovate nei fondali delle acque antistanti la città di Mazara del Vallo ritrovata nel 1998 da un peschereccio ed è esposto nel Museo che porta il suo nome, dove sono raccolti anche altri reperti provenienti dal Canale di Sicilia, tra cui alcuni capitelli ionici e corinzi. Da non perdere anche il sito archeologico di Roccazzo.

Cosa fare

La città che affaccia sul Mar Mediterraneo è molto frequentata dai turisti non solo per le sue bellezze artistiche, ma anche per le spiagge, con un mare cristallino e paesaggi naturali e senza tempo. Si può trascorrere una giornata in pieno relax sull’arena bianca e fine di Tonnarella o ammirare la costa rocciosa di Bocca Arena e Torretta Granitola. La cucina del posto riporta molte tradizioni culinarie siciliane, come la pasta con le sarde, senza dimenticare le influenze della cucina araba con le varianti del cous cous. Tra gli eventi più significativi di Mazara del Vallo c’è il rito religioso dell’Aurora, una processione in cui si festeggia la resurrezione di Gesù la mattina della domenica di Pasqua, ma anche il festino di San Vito, in cui la statua del protettore della città viene portata in processione e poi messa su un’imbarcazione per la benedizione in mare. È in tale occasione che si può assaggiare un’ottima grigliata di pesce.

Sito archeologico Roccazzo

In prossimità della zona agricola Borgata Costiera sorge un’importante area di grande interesse storico e culturale: si tratta del Sito Archeologico di Roccazzo, che con la sua estensione di 20 ettari risulta essere uno dei …
Booking engine per prenotare hotel wubook