Tag: Trapani

Guida di Trapani: Info, notizie ed eventi

Trapani bei SonnenuntergangOrigini

Custodita dal Mar Mediterraneo, Trapani è una delle città più caratteristiche della Sicilia. Il suo nome deriva dal greco Drèpanon, che vuol dire falce. Infatti, secondo un’antica leggenda la città fu costruita quando una falce cadde dalle mani di Saturno, il dio protettore della città, e si venne a formare questo lembo di terra che ha la forma appuntita. Virgilio, invece, nell’Eneide, indica tale luogo come quello in cui morì Anchise il padre di Enea. La città è sempre stata un punto di riferimento, un porto dove avvenivano scambi commerciali di grande importanza, che servirono a dare lustro a Erice, il borgo che si erge alle spalle della città. Trapani fu quindi meta anche di conquiste, arrivarono prima i Cartaginesi, poi, i Romani, gli Arabi, i Normanni, poi ci fu la dominazione spagnola, i Borboni fino all’Unità d’Italia. Oggi è una meta turistica per le sue spiagge e per la bellissima provincia ma è anche nota come la città del sale e della vela.

Cosa vedere

Uno dei monumenti più caratteristici della città è la Basilica, il Santuario di Maria Santissima Annunziata, dedicata alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, riedificata in stile barocco rinascimentale. Secondo le storie che si tramandano l’immagine della Vergine apparteneva a una chiesa della Siria e durante le crociate un templare di Pisa la volle portare in Italia. Una tempesta lo fermò a Lampedusa e con il suo equipaggio trovò riparo a Trapani. Ogni volta che era pronto a ripartire con l’icona, una tempesta lo fermava, così decise di lasciare lì la Madonna, ancora oggi molto venerata. Da vedere anche la Torre di Ligny, un edificio costruito sugli scogli per proteggere la città, con lo stesso scopo fu edificata la Colombaia, o Castello di mare, a quanto pare una difesa militare all’ingresso del porto sorta durante la Prima Guerra Punica, poi, adibita a carcere e infine lasciata in disuso, solo negli ultimi anni ci sono progetti per ridarne l’antico splendore. Proseguendo all’interno della città si può visitare la chiesa del Purgatorio, dove si possono ammirare venti gruppi scultorei ‘i Misteri‘, che raffigurano la passione di Cristo e durante i riti della Settimana Santa, vengono portati in processione per le vie di Trapani. Un’altra tappa da visitare è il Museo regionale Agostino Pepoli ricco di reperti storici e di gioielli.

Cosa fare

Chi visita Trapani può non solo ammirare le sue bellezze artistiche, ma può trovare anche un paesaggio naturale molto suggestivo, infatti è d’obbligo una passeggiata alle Saline con i loro mulini a vento, che sono protette in una Riserva gestita dal WWF. La città è anche meta per coloro che vogliono trascorrere ore di relax sulle sue spiagge dove un mare cristallino aspetta i bagnanti, si può quindi accedere facilmente alle spiagge della città quali: San Giuliano, Mura di Tramontana, Piazza Vittorio oppure a quelle limitrofe come Pizzolungo e Lido Marausa. I turisti, poi, saranno conquistati dalla cucina trapanese, dal pesto al cous cous, le specialità della zona sono un festa per il palato.

Quando andare a Trapani?

È una di quelle località che quando si vede la prima volta è impossibile non innamorarsene. Stiamo parlando naturalmente di Trapani, con ogni probabilità una delle città a più alto tasso di romanticismo di tutta …
Booking engine per prenotare hotel wubook